7° EDIZIONE (2020)

6° Edizione (2019)

5° edizione (2018)

PRESENTAZIONE EDIZIONE 2018

La quinta edizione del PAG chiama
Anche quest’anno, la possibilità di contribuire economicamente alla realizzazione del festival è rivolta a tutti
4 edizioni, 20 artisti, 29 opere su strada visitabili gratuitamente giorno e notte, 4 workshop, decine di articoli su riviste di settore ed un nuovo modo di vivere e far conoscere la città ed il mondo dell’arte, interagendo con gli artisti ed assistendo dal vivo alla nascita di un’opera!
L’arte per noi è “utile”, è linfa vitale di un popolo, suscita interrogativi, interesse, genera bellezza, è veicolo di conoscenza e soprattutto è in grado di far uscire dall’isolamento fisico e culturale …. Tutto questo è il PAG!.
“L’ARTE È UN MESTIERE FATTO A REGOLA D’ARTE” (B.MUNARI), ha bisogno di studio, capacità e risorse economiche; il PAG, quindi, è diventato una realtà grazie all’azione corale di più individui… DAL PIÙ PICCOLO AL PIÙ GRANDE, OGNI TIPO DI CONTRIBUTO HA FATTO LA DIFFERENZA!
Anche quest’anno, la possibilità di contribuire economicamente alla realizzazione del festival è rivolta a tutti!! In che modo?… Semplicemente regalandovi un’opera d’arte! Basta acquistare qui la t-shirt ideata per il PAG, grazie al contributo dell’artista 108.
Grazie al vostro contributo compreremo i materiali necessari alla realizzazione delle opere (vernici, pennelli, scale) e saremo in grado di fornire il compenso per l’importante lavoro degli artisti e delle imprese edili che ci affiancheranno.
Noi contiamo sul vostro aiuto e vogliamo che entriate a far parte della comunità di questo festival perché tutti possano dire: QUEST’OPERA D’ARTE E’ STATA REALIZZATA GRAZIE AL MIO CONTRIBUTO!
La quinta edizione è partita… vi aspettiamo numerosi!!!

https://buonacausa.org/cause/quinta-edizione-premio-antonio-giordano

4° Edizione (2017)

PRESENTAZIONE

Dopo aver ospitato il Collettivo FX e il loro progetto “La Madonna dell’Adesso”, dopo “Mani in Alto” con i Guerrilla SPAM, dopo ancora il progetto di Design e arredo urbano con il Liceo Artistico “Benito Jacovitti” e il progetto “Mash-up” con Geometric bang, la QUARTA EDIZIONE del PAG, Premio Antonio Giordano, entra nel vivo!
Ecco a voi la line-up della quarta edizione del festival, dal 14 luglio a metà agosto, Santa Croce di Magliano ospiterà gli artisti 108, Guerrilla SPAM, Nelio Riga, ROBOCOOP e NemO’s.
Premio Antonio Giordano

3° Edizione (2016)

COMUNICATO DI PRESENTAZIONE

SANTA CROCE DI MAGLIANO – Il PAG (Premio Antonio Giordano) è un festival d’arte urbana che nasce con l’obiettivo di promuovere e divulgare le arti visive in ogni sua forma (pittura, scultura, fotografia, architettura) con particolare attenzione ai linguaggi contemporanei, proseguendo il lavoro di conoscenza e sperimentazione dell’artista molisano Antonio Giordano, esponente poliedrico della Transavanguardia (scultore, pittore e fotografo) scomparso nel 2013. Il PAG è promozione e divulgazione delle arti visive partendo rigorosamente dalla strada, eletto come luogo privilegiato per il confronto e lo scambio delle conoscenze.

Il PAG (Premio Antonio Giordano), alla sua terza edizione, seleziona artisti che gravitano nel panorama dell’arte urbana in ambito nazionale ed internazionale; l’evento è organizzato dall’”ACAG” (Associazione Culturale Antonio Giordano) con il patrocinio del Comune di Santa Croce di Magliano (CB); la scelta degli spazi urbani più adatti, ma anche più carichi di significato (edifici dismessi, luoghi rappresentativi del centro urbano) e la direzione artistica dell’evento sono gestiti dall’Acag; particolare attenzione è riservata alla scelta degli artisti ovvero al loro linguaggio, diverso per cultura e formazione ma anche per tecnica utilizzata; la scelta ricade su ciascun artista proprio in funzione del linguaggio che si ritiene essere più adatto al carattere dei luoghi su cui poi si andrà ad intervenire.

L’edizione di quest’anno ospiterà cinque artisti (Francisco Bosoletti, Camilla Falsini, Giulio Vesprini, Guerrilla Spam e Zed1) che realizzeranno opere su pareti di edifici pubblici e privati; cinque artisti che si avvicenderanno di settimana in settimana. Cinque pareti per cinque artisti, ma anche spot su piccole pareti, portoni e un workshop di poster art, aperto a studenti, artisti ed illustratori.

Cinque settimane che culmineranno nella realizzazione di opere che andranno ad aggiungersi a quelle realizzate nei due anni precedenti, arricchendo la galleria d’arte all’aperto in formazione.

2° Edizione (2015)

PRESENTAZIONE

Regione Molise-Progetto Integrato Molise Arte e Cultura
Associazione Culturale Antonio Giordano (ACAG)
con il patrocinio del Comune di Santa Croce di Magliano

Dal 1 agosto al 7 settembre, Mr.Thoms, Icks, Zed 1 e Alberonero daranno vita alla seconda edizione del “Premio Antonio Giordano per il Writing e la Street Art”, realizzando le loro opere su facciate di edifici pubblici e privati.
Quattro appuntamenti, con artisti diversi per linguaggio e formazione, che culmineranno nella realizzazione di opere che andranno ad aggiungersi a quelle realizzate l’anno precedente, arricchendo la galleria d’arte all’aperto in formazione.

1° Edizione (2014)

COMUNICATO DI PRESENTAZIONE

Santa Croce di Magliano. Una graffiti & painting session per ricordare l’artista Antonio Giordano, scomparso improvvisamente il 22 agosto del 2013.

L’appuntamento è previsto per l’8 e 9 agosto a Santa Croce di Mogliano, nella cornice di un premio dedicato alla sua memoria di esponente della Transavanguardia, che ha dedicato la sua vita all’arte e all’insegnamento dell’arte, affrontando tutte le discipline, dalla pittura alla scultura, dal cinema d’animazione alla ceramica al mosaico, dall’incisione su metallo alle vetrate istoriate, dalla grafica alla fotografia e alla pittura murale.

«Il premio – fanno sapere gli organizzatori – vuole tenere vivo il suo ricordo e continuare a divulgare i risultati delle sue ricerche in campo artistico e lo vuole fare a partire dalla riscoperta di uno dei suoi campi d’azione e cioè dal campo dell’opera d’arte realizzata nel contesto urbano, sia essa opera di street art o di monumento.

A partire da questo presupposto, il premio si prefigge l’ulteriore obiettivo di riprendere un discorso interrotto tra il comune di Santa Croce di Magliano e la Street Art, nel 1994, con la seconda ed ultima edizione di “Murales nel centro abitato”, che vide tra i protagonisti proprio l ’artista Antonio Giordano.

Bronko, Do Mee, Icks, Kunos, Millo, Smyle e Zhanco, esponenti di rilievo del Writing e della Street Art, daranno vita alla Prima edizione del “Premio Antonio Giordano”, realizzando le loro opere su una superficie muraria di 160 mq, nell’area del Liceo Scientifico Statale “Raffaele Capriglione”.

Una due giorni che culminerà, quindi, nella realizzazione di una galleria d’arte all’aperto, ispirata in gran parte alla produzione artistica di Antonio Giordano, promuovendo, allo stesso tempo, l’opera di Writing e Street Art “autorizzata”».

Il premio è rivolto ad artisti nel campo del Writing e della Street Art, selezionati nel panorama nazionale.

Obiettivi del premio:
1. Ricordare la figura di Antonio Giordano, come artista e come persona, in una manifestazione all’aperto e tra la gente, dove lui amava stare, per strada, dove ha realizzato monumenti e murales, ma anche viaggiato e sognato, attraverso l’obiettivo della sua macchina fotografica.
2. Continuare un cammino iniziato ed interrotto tra Santa Croce di Magliano e la Street Art, dopo la seconda ed ultima edizione, nel 1994, della manifestazione “Murales nel centro abitato”, che vide tra i protagonisti proprio l’artista Antonio Giordano, autore di uno straordinario murales sul dramma della guerra.
3. Dare spazio alla creatività, valorizzando l’opera di Writing e Street Art “autorizzata” come forma d’arte in grado di riqualificare, dal punto di vista estetico, alcuni luoghi della città.
4. Realizzare una galleria d’arte all’aperto permanente, su superfici messe a disposizione dal Comune di Santa Croce di Magliano(CB).
5. Educare i giovani al rispetto, alla tutela e alla salvaguardia dei luoghi, assegnando specifici spazi autorizzati per la libera espressione artistica.

ANTONIO GIORDANO
Antonio Giordano, esponente della Transavanguardia, ha incarnato la figura dell’artista in maniera totale, esprimendosi in più discipline, dalla pittura alla scultura, dalla fotografia alla grafica, dal restauro delle opere d’arte alla realizzazione di opere d’arte urbana, dalla realizzazione di vetrate istoriate, mosaici e ceramiche al cinema d’animazione. Un artista curioso intellettivamente, che amava stare in mezzo alle gente; un uomo buono, che ha insegnato tanto e che lasciato un grande patrimonio artistico, unico nel suo genere.

it_IT
en_GB it_IT